L’Estate e l’Arte dell’Organizzazione tra gli 8 e i 16 anni

Mancano pochi giorni alla fine di questo anno scolastico intenso, fatto di sfide per i nostri figli e sfide per noi genitori.

L’estate si avvicina e tra qualche giorno sarà tempo di acquistare i “libri delle vacanze”.

Ogni studente, piccolo o grande, avrà la sua lista di compiti estivi.

Tra gli studenti delle superiori ci sarà qualcuno che, oltre i compiti delle vacanze, avrà
purtroppo un carico di lavoro in più per recuperare una o più materie ed essere ammesso a settembre alla classe successiva.

Nell’esperienza di Associazione PuntoUno abbiamo incontrato tanti approcci differenti riguardo a compiti e studio estivo:

  • 10 giorni di total relax e poi si comincia!
  • Iniziare subito è meglio!
  • Prima o poi li farò!

Ognuno di questi approcci può diventare più o meno efficace, secondo il metodo di organizzazione che i nostri figli usano o non usano.

L’estate, fatta di maggior libertà organizzativa per i nostri figli, ci offre la grande opportunità di aiutarli ancora di più a crescere nella gestione del loro tempo tra svago, passioni e “lavoro”.

L’arte di organizzarsi, fatta di strumenti per pianificare e programmare, è fondamentale per migliorare la gestione del tempo e dei propri obiettivi. Padroneggiare quest’arte permette di sentirsi soddisfatti, coinvolti e autonomi.

Le ricerche confermano che quando bambini e ragazzi imparano a:

  • pianificare i loro obiettivi;
  • stabilire un programma settimanale;
  • valutare il proprio lavoro;

sviluppano maggiore padronanza della loro vita e serenità nell’affrontare le sfide.

Quindi, dopo le prime sorsate di libertà estiva, ecco cosa fare:

  • Planner alla mano: segna insieme a tuo figlio i momenti di vera vacanza!
  • Dividete il carico di compiti estivi per le settimane e per i giorni;
  • Osservalo mentre segna sul planner le zone di lavoro;
  • Aiutalo a bilanciare il carico!

Pianifico, Programmo, Realizzo 🙂 Divertendomi di più

Insegnare ai nostri figli a pianificare, programmare, organizzarsi significa aiutarli davvero a sviluppare auto-governo, auto-determinazione, auto-valutazione, abilità fondamentali nello studio e nella vita.

Qualsiasi cosa, quando:

La condividi è un sogno • La visualizzi è eccitante • La pianifichi diventa possibile
• La programmi diventa reale

 

Annunci

Chi ha paura dell’errore? – Punto per Punto

Gomma per cancellare

Ieri pomeriggio si è tenuta la prima Officina dei Compiti dell’anno 2016-2017, il servizio di Associazione PuntoUno che accompagna i ragazzi delle scuole medie a uno studio costante, consapevole e autonomo.
Tra i partecipanti, un ragazzino vivace e creativo si è apprestato a svolgere i compiti di grammatica italiana scrivendoli a matita.
Gli ho chiesto perché preferisse lo strumento a grafite rispetto alla penna a sfera e lui mi ha risposto: “Così quando sbaglio faccio prima a cancellare”.


“L’errore incute terrore negli studenti di tutte le età”


L’accaduto mi ha spinto a riflettere nuovamente sull’errore e sul terrore che incute negli studenti di tutte le età, tanto da dover essere non solo stigmatizzato (e, per non farsi mancare nulla, si redarguisce chi lo ha commesso), ma anche rimosso, atomizzato, bandito per sempre dalla realtà del foglio.
Non ricordo più dove, ma ho sentito una frase del tipo: “Se riesco a descrivere una cosa, mi fa meno paura”. Non so se fosse proprio così, ma mi suona e mi piace, quindi metto nero su bianco l’oggetto di tanto timore.

Errore: Allontanamento dai principi logici, dalle cognizioni o dalle regole comunemente accettate. (Dizionario della Lingua Italiana, Sabatini Coletti)

Ora, nel XVI secolo, l’astronomo polacco Niccolò Copernico dimostrò con procedimenti matematici l’idea eliocentrica e formulò la sua teoria, pubblicata nel libro “Delle rivoluzioni dei corpi celesti”. Il sistema copernicano, articolato nei suoi sette postulati, non solo era all’opposto della teoria geocentrica “comunemente accettata”, ma ebbe un effetto dirompente sul pensiero religioso e filosofico. Il termine stesso “rivoluzione” passò, dall’indicare esclusivamente il moto dei corpi celesti, al significato che gli attribuiamo oggi parlando abitualmente.
Tutto questo per dire che errare, nel senso di “Andare qua e là senza direzione o meta certa”, quindi di addentrarsi nell’ignoto e scoprire cose nuove, così come nel significato di sviarsi e commettere un errore, rappresenta anche una ricchezza da non sottovalutare. Pensiamoci quando vediamo i nostri figli che cancellano come forsennati per rimuovere i propri errori dai quaderni dei compiti e dalla futura memoria.

Max & il Team di Associazione PuntoUno

La Scuola inizia con la Mente Attiva – Punto di Forza

Feedback Study Camp 2015

Abbiamo raccolto i commenti dei partecipanti allo Study Camp E State Attiva Mente di Settembre: cinque mattine trascorse tra Mappe Mentali, Public Speaking, esercizi di rilassamento e Brain Gym®, Brainstorming e 6W, per scoprire come studiare e apprendere con piacere e senza fatica.
Con gioia e un pizzico di orgoglio ve li proponiamo di seguito, ringraziando nuovamente gli stupendi ragazzi con cui abbiamo percorso questo cammino di crescita reciproca.
Li salutiamo tutti, ricordando una massima pronunciata dalla simpatica Greta: “Coraggio! Che nella vita siamo di passaggio.”

“È stata un’esperienza utile ma, a differenza delle altre esperienze, è stata molto divertente e soprattutto leggera… Grazie di tutto.” – Ale

“Grazie a questo study camp saprò come risparmiare tempo durante lo studio e mi impegnerò ad avere più scioltezza mentre parlo in pubblico. Grazie!” – Marta

“Questo study camp mi è piaciuto un sacco e sicuramente ci rivediamo l’anno prossimo magari insieme a Viola la mia amica!” – Caterina

“Divertente e educativo. Non mi sono per niente annoiato.” – Davide

“Grazie di tutto, per tutte le esperienze che mi avete fatto passare. Ho imparato molto e so che mi servirà nel futuro. Semplicemente grazie. Davvero mi è servito molto questo study camp: uscirò pronta e più sicura di ME! Vi voglio bene. E nuovamente grazie. Marielle i tuoi disegni sono il meglio.” – Giuna

“Grazie per questi 5 giorni. Mi sono divertito e ho imparato a essere più sicuro di me.” – Noa

“Queste mattine mi sono divertita, ho imparato molto e conosciuto gente nuova.” – Carlotta

“Queste 5 mattinate sono state molto belle. Mi hanno insegnato tantissime cose su come affronater la scuola, divertendomi. Se potessi rifarlo, lo rifarei!” – Giorgia

“Vi voglio bene.” – Matilde

Il Team di Associazione PuntoUno

PuntoUno is Ready, and You? – Punto di Forza

OKwe-are-back-in-townLe porte di Associazione PuntoUno sono aperte!
Contattaci per gli Open Days dei nostri Corsi, per lo Study Camp Medie & Superiori dal 7 all’11 settembre, in preparazione al nuovo anno scolastico… and much more!

Tel. 02.37072105 – Mail: info@associazionepuntouno.net

Il Team di Associazione PuntoUno

E State Attiva Mente, lo Study Camp che fa esplodere i talenti nello studio – Punto di Forza

Study Camp Estivo 2015

Le vacanze estive sono un ottimo momento per fermarsi e riflettere sui meccanismi con cui i nostri figli “apprendono” durante l’anno scolastico. Ne vediamo di tutti i colori: dal ripetere a “pappagallo” allo studiare per il voto, dal ripassone veloce prima della verifica allo scriversi gli appunti sulle mani. Tutto questo senza che i nostri ragazzi si chiedano: “Perché si studia?”, “Come posso farlo nel modo migliore?” e, soprattutto nei periodi di vacanza, “Come posso gestire i compiti nel giusto equilibrio tra allenamento e svago?”.

Associazione PuntoUno organizza il primo Study Camp|E State Attiva Mente, dedicato ai giovani studenti dai 10 anni in su che abbiano voglia di mettersi in gioco per imparare a studiare meglio. Nel corso dello Study Camp|E State Attiva Mente, previsto dal 15 al 19 Giugno e dal 7 all’11 Settembre 2015, i ragazzi impareranno a usare 3 strumenti d’immediata operatività per raggiungere il successo scolastico e diventare protagonisti del proprio apprendimento:

• Mappe (Concettuali e Mentali)
• Public Speaking
• Esercizi Brain Gym®

Lo Study Camp|E State Attiva Mente verrà presentato agli interessati giovedì 30 aprile 2015 dalle 20.30 alle 21.30, presso la nostra sede di Via Faruffini 6 (MM1 De Angeli). È richiesta la prenotazione.
Chi si iscriverà allo Study Camp nel corso della serata di presentazione, riceverà uno sconto del 10% sulla quota di partecipazione.

Nel frattempo, dai un’occhiata al nostro sito per scoprire gli strumenti, la durata e gli orari dello Study Camp|E State Attiva Mente cliccando qui.

Per Info, Iscrizioni e Costi – Email: info@associazionepuntouno.net o Tel. 02-37072105

Il Team di Associazione PuntoUno

DSA e Disabilità, contributi dalla Regione Lombardia – ApPunto

DSAShoesLa Regione Lombardia ha fornito indicazioni per l’erogazione di contributi alle famiglie di persone con disabilità o al singolo soggetto disabile per l’acquisto di strumenti tecnologicamente avanzati – anno 2014.

Beneficiano dei contributi della l.r. 23/99 anche le famiglie che acquistano strumenti tecnologici per facilitare i percorsi didattici degli studenti e favorire lo studio a domicilio dei soggetti con Disturbi Specifici dell’ Apprendimento – DSA – (art. 4, l.r. 2 febbraio 2010, n. 4).

Per tutti i dettagli cliccate qui

Sottolineiamo che le domande devono essere presentate alla propria ASL di residenza e il termine inderogabile è fissato per il giorno 27/02/2015.

Il Team di Associazione PuntoUno