Punto di Forza – Stiamo massaggiando per voi

Massaggio Mamma Bimbo

Bebè, neo-mamme e neo-papà, questo appuntamento è per voi!
Aprite l’agenda e scrivete che Domenica 16 febbraio, presso la sede di via Martinetti 28 di Associazione PuntoUno, dalle 11:00 alle 12:00 si terrà il primo dei 3 incontri gratuiti di Massaggio Infantile. Come saprà chi ci segue con affetto, Associazione PuntoUno ospita regolarmente il Corso di Formazione dell’AIMI e, in tali occasioni, le famiglie dei bimbi tra 0 e 9 mesi possono partecipare agli incontri per apprendere l’arte del Massaggio Infantile. Non perdete l’occasione di regalare al vostro cucciolotto una super coccola e ricordate che gli altri due appuntamenti si terranno il 22 e il 23 febbraio.

Prenotate subito il vostro incontro gratuito telefonando ai numeri: 02-48752847, 02-37072105 o via e-mail: info@associazionepuntouno.net

Il Team di Associazione PuntoUno

Punto di colore – Naso chiuso? Prova con un massaggio

Numero15

In questi giorni ci si ritrova congestionati in un attimo. Racchiuso nel pacchettino numero
15, sull’Albero dell’Avvento, è contenuto un accorgimento per provare sollievo nei momenti di fastidio da naso chiuso. È un consiglio che viene dalla nostra Monica, specialista in massaggio ayurvedico. E, mentre vi frizionate il viso, non dimenticate che la sede di via Faruffini 6 e lo spazio Bioenergetico di Associazione PuntoUno vi aspettano.

PuntiRaffreddore

Sollievo per il naso chiuso
I punti da trovare sul viso sono collocati all’altezza delle narici, a due dita dal naso e appena sotto gli zigomi. Quando fate fatica a respirare per via della congestione nasale, massaggiateli con la punta dell’indice, spingendo verso l’alto.


Il Team di Associazione PuntoUno

Punto e accapo – Massaggio Ayurvedico: il Benessere in punta di dita

Ayurveda olio

Spesso, dopo un massaggio, rimaniamo sorpresi di quanto la persona che ci ha trattato capisca, in poco tempo, di noi. Per riequilibrare la situazione 🙂 abbiamo deciso di conoscere più a fondo gli specialisti che operano nel nuovo spazio Bioenergetico di Associazione PuntoUno, in via Faruffini 6. Vi presentiamo Paola, la nostra apprezzatissima specialista in Massaggio Ayurvedico.

Come hai scelto di diventare massaggiatrice?
Ho conosciuto il massaggio come paziente. Soffrivo di mal di schiena, cervicale e di quel genere di malesseri psicosomatici legati ai malumori della quotidianità. Gradualmente, mi sono avvicinata alle tecniche di meditazione, per ritrovare equilibrio tra mente e corpo e, di conseguenza, raggiungere una qualità della vita migliore. Ciò mi ha aiutato a scoprire un nuovo modo di star bene, prima di tutto con me stessa. Attraverso il massaggio, grazie al contatto, ho trovato il modo per trasmettere il benessere fisico e mentale che avevo raggiunto.

E perché, in seguito, ti sei specializzata nel Massaggio Ayurvedico?
La filosofia dell’Ayurveda insegna a vivere uno stile di vita che parte dal quotidiano e che, se interpretato nella maniera giusta, tende a darti una stabilità a 360 gradi. È un messaggio molto articolato e profondo, difficilmente inquadrabile in poche parole o in una sola seduta di massaggio. Il percorso che mi ha portato all’Ayurveda è legato al desiderio di rispondere a una serie di patologie tramite tecniche tradizionali, ossia che affondano le radici in un sapere millenario. Non mi stancherò mai di dire che l’aspetto rilassante e rigenerante legato al massaggio costituisce solo una delle molte sfaccettature della filosofia Ayurvedica.

A quale personaggio famoso vorresti praticare un Massaggio Ayurvedico, e perché?
Penso alla simpatica attrice Luciana Littizzetto, che con il suo modo di comportarsi sulla scena comunica un’impressione di costante iperattività. Ricorda un po’ quelle persone perennemente impegnate e stressatissime, incapaci di ritagliare un momento della giornata per ri-sintonizzarsi con se stesse, per ascoltare i propri bisogni. L’Ayurveda aiuta, invece, a prendere in mano la propria vita, a riscoprire i propri tempi, a vivere in armonia ma, soprattutto, pienamente la quotidianità seguendo “il giusto pensiero”, volendosi bene e ascoltando il proprio io, i propri bisogni e quelli di chi ci circonda. In sintesi, aiuta a stabilire una routine quotidiana “positiva”.

Punto e accapo – A piedi nudi nella Reflessologia Plantare

Reflessologia Plantare

Oggi abbiamo fatto due chiacchiere con Claudia, la nostra Reflessologa Plantare.

Cosa ti ha spinto a diventare Reflessologa?
Dopo essermi dedicata per tanto tempo all’attività lavorativa nell’azienda di famiglia, avevo capito che non era il mio percorso. Dentro di me era “assopita” una parte cui avevo concesso troppo poco spazio nella mia vita, fino a quel momento. Parlo della “passione” per i rimedi naturali. Ho preso in mano il mio futuro e ho iniziato a studiare naturopatia per portare benessere alle persone: un progetto di vita completamente nuovo! All’Accademia Naturopatica ho conosciuto il grande amore :-):
la Reflessologia Plantare!

Perdona l’ignoranza, ma cos’è esattamente la Reflessologia Plantare?
Nel campo delle tecniche naturali, la Reflessologia Plantare è tra le più conosciute.
È un’antica Arte della Salute: si definisce “Scienza dei Riflessi” perché utilizza la corrispondenza tra punti del piede (detti riflessi,appunto) e i vari organi del nostro corpo. Attraverso una serie di tecniche di manipolazione, si individuano eventuali blocchi energetici che impediscono il buon funzionamento degli organi e che turbano l’equilibrio psicofisico. Stimolando i punti corrispondenti alle parti del corpo, la Reflessologia Plantare sollecita l’organismo all’auto-guarigione.

Stiamo parlando di “lettura del piede”?
Senza prevedere il futuro, però! Scherzi a parte, i piedi riflettono la persona con tutte le sue caratteristiche: energetiche, fisiologiche, anatomiche, emozionali, mentali, psicologiche e perfino spirituali. Si può affermare che viene inviato un messaggio; successivamente, il cervello interpreta il segnale, formula una risposta adeguata e, quindi, intraprende l’azione più opportuna. Tale attività si manifesta a livello del subconscio, dove non esistono parole per descrivere quanto sta accadendo.

Okay, ma una volta superato l’imbarazzo (presente almeno in alcuni di noi) di farsi “schiacciare” i piedi, che beneficio ci porta?
Ah guarda, se ne possono trarre mille benefici. Per esempio, risolvere una difficoltà immediata quale un improvviso mal di schiena o un problema di stipsi; ma la Reflessologia Plantare può dare un gran sollievo anche ai disturbi di carattere più ripetitivo, come quelli legati alla menopausa, alle allergie e ai dolori cronici: emicrania o sciatalgia. Esistono, poi, tante altre malattie in cui la Reflessologia ha un importante ruolo di supporto, come per chi soffre di sclerosi multipla o deve affrontare un ciclo di chemioterapia.

Grazie per la chiacchierata. Mercoledì 30 ottobre, quando sarai nuovamente qui da noi, approfondiremo ulteriormente l’argomento, vero?
Più che volentieri!

Un saluto di riflesso,
Valentina, Loredana, Marielle & Rachele

Punto per Punto – Sognare con i Massaggi Ayurvedici e Linfodrenanti

Yippie! Oggi, nella sede di Associazione PuntoUno in Via Faruffini|De Angeli, i sogni si sono avverati. Dopo ogni massaggio in omaggio, abbiamo ricevuto una poesia…

Sono entrata con la pesantezza della giornata e sono uscita con la leggerezza nel corpo e nell’anima – Grazie!” Lea

Durante il trattamento ho avuto la sensazione di rilassamento, più che altro fisico. Sentivo il corpo che si adagiava sul lettino e man mano diventava più leggero. Il massaggio al viso e alla testa sono stati particolarmente goduriosi. Alla fine, hai una sensazione di svuotamento, non pensi a niente, se non… “Lo devo rifare! Mi devo voler bene”, perché poi hai voglia di fare senza sentirti obbligata… Provare per credere“. Rita

Non lo conoscevo prima. È molto rilassante, efficace e piacevole. Paola, la massaggiatrice, mette subito a proprio agio: è comunicativa e coinvolgente. Lo consiglio!” Elena

Esco ora da un meraviglioso Massaggio Ayurvedico al viso e alla cervicale…wow! È un ottimo modo di iniziare la giornata! Rilassante, ma nello stesso momento rinvigorente. Bello, bello, bello… Alla prossima!” Rachele

Grazie mille a tutti voi, che siete venuti a provare una nuova esperienza e che avete reso così bella e coinvolgente l’inaugurazione del nostro nuovo spazio BioNaturale.

Un saluto purificante,
Valentina, Loredana, Marielle & Rachele
 

5 Aprile: Corso di Primo Soccorso Pediatrico

Sì, è vero, è un argomento che spesso fa un po’ d’angoscia… ma è meglio essere preparati, che mangiarsi le mani quando accadde un infortunio.

Associazione PuntoUno ospita un Corso di Primo Soccorso Pediatrico rivolto a genitori, nonni,  babysitter, maestre ed operatori dell’infanzia. Per prevenire ed affrontare situazioni di emergenza, Mamma & Lavoro offre una formazione di base di 3 ore per l’assistenza in caso di infortunio di bambini. 

Il corso si articola in parte teoriche e pratiche, intorno ai seguenti argomenti:

  • Introduzione e Organizzazione del 118 pediatrico a Milano
  • Ruolo del soccorritore “Laico”  
  • Pediatric Base Life Support e la rianimazione nel bambino
  • Cosa fare e sopratutto cosa NON fare nell’emergenza
  • Le patologie traumatiche nei bambini
  • Manovre di Disostruzione Vie Aeree.

Dopo una parte teorica con spiegazione dallo staff Medico, i partecipanti eseguirono delle esercitazioni per praticare le tecniche oggetto del corso. Alla fine ogni partecipante riceve un DVD con i temi trattati e l’Attestato di Partecipazione.

Per iscrizioni o saperne di più: ci trovate qui: Via Martinetti, 28 | Milano | Tel. 02-48752847 email: associazionepuntouno@gmail.com

Le iscrizioni sono aperte da oggi fino a mercoledì 3 Aprile. Un caro saluto,

Valentina, Marielle, Loredana

Associazione PuntoUno| Via Martinetti, 28 | Milano | Tel. 02-48752847 Cell. 377-7065495 Web: www.associazionepuntouno.net FaceBook: AssociazionePuntoUno |Twitter: @AssPuntoUno |Blog: associazionepuntouno.wordpress.com | email: associazionepuntouno@gmail.com