La Scuola inizia con la Mente Attiva – Punto di Forza

Feedback Study Camp 2015

Abbiamo raccolto i commenti dei partecipanti allo Study Camp E State Attiva Mente di Settembre: cinque mattine trascorse tra Mappe Mentali, Public Speaking, esercizi di rilassamento e Brain Gym®, Brainstorming e 6W, per scoprire come studiare e apprendere con piacere e senza fatica.
Con gioia e un pizzico di orgoglio ve li proponiamo di seguito, ringraziando nuovamente gli stupendi ragazzi con cui abbiamo percorso questo cammino di crescita reciproca.
Li salutiamo tutti, ricordando una massima pronunciata dalla simpatica Greta: “Coraggio! Che nella vita siamo di passaggio.”

“È stata un’esperienza utile ma, a differenza delle altre esperienze, è stata molto divertente e soprattutto leggera… Grazie di tutto.” – Ale

“Grazie a questo study camp saprò come risparmiare tempo durante lo studio e mi impegnerò ad avere più scioltezza mentre parlo in pubblico. Grazie!” – Marta

“Questo study camp mi è piaciuto un sacco e sicuramente ci rivediamo l’anno prossimo magari insieme a Viola la mia amica!” – Caterina

“Divertente e educativo. Non mi sono per niente annoiato.” – Davide

“Grazie di tutto, per tutte le esperienze che mi avete fatto passare. Ho imparato molto e so che mi servirà nel futuro. Semplicemente grazie. Davvero mi è servito molto questo study camp: uscirò pronta e più sicura di ME! Vi voglio bene. E nuovamente grazie. Marielle i tuoi disegni sono il meglio.” – Giuna

“Grazie per questi 5 giorni. Mi sono divertito e ho imparato a essere più sicuro di me.” – Noa

“Queste mattine mi sono divertita, ho imparato molto e conosciuto gente nuova.” – Carlotta

“Queste 5 mattinate sono state molto belle. Mi hanno insegnato tantissime cose su come affronater la scuola, divertendomi. Se potessi rifarlo, lo rifarei!” – Giorgia

“Vi voglio bene.” – Matilde

Il Team di Associazione PuntoUno

Una Mappa per tutte le stagioni – Punto di Forza

Study Camp E State Attiva Mente Giugno 2015

Le più grandi imprese iniziano da una Mappa: storie di tesori leggendari, di cacce rocambolesche, di luoghi remoti e misteriosi. Ma se vogliamo avventure ancor più straordinarie, dobbiamo cercarle nella Mappa di un bambino.

È quello che abbiamo visto con i nostri occhi durante il primo appuntamento con lo Study Camp|E State Attiva Mente, tenutosi dal 15 al 19 giugno nelle stanze di Associazione PuntoUno.

Le Mappe in questione non conducevano a un tesoro. O meglio, non a una ricchezza intesa come una montagna di monete d’oro e gemme rare. La posta sul tavolo, come saprà chi ci segue con attenzione, era ben più preziosa. Lo scopo dello Study Camp, infatti, era di imparare a studiare meglio, capire perché si studia e riscoprire come apprendere con gioia e senza fatica.

Abbandonati da poco i banchi di scuola, gli zainetti scoloriti ancora non del tutto archiviati sotto la scrivania, un gruppetto di “giovani studenti in vacanza” usciti dalla quarta e quinta elementare si è ritrovato in via Faruffini 6. Nel corso di cinque mattinate, si è cimentato con strumenti quali Public Speaking, Brain Gym® e, naturalmente, con le Mappe. Mappe Mentali, per la precisione, in cui i volenterosi corsisti hanno coniugato entusiasmo, creatività e colore con la regola delle “6W”, l’individuazione e l’impiego degli elementi chiave del testo, e l’uso di tecniche base della Facilitazione Grafica per migliorare la comprensione e il ricordo degli argomenti trattati.

La creazione e il disegno di queste “topografie” dell’apprendimento divertente e creativo si sono alternati alla Brain Gym®, con esercizi di respirazione e di riequilibrio energetico, e al Public Speaking, con brainstorming per la progettazione di ipotetiche campagne pubblicitarie, esposizioni davanti alla platea dei compagni condotte con lo stile della telecronaca giornalistica e del rap… Intendiamoci, non sono mancate le gustose merende e le sfide un po’ più ardue da affrontare, tutte brillantemente vinte anche grazie ai consigli di Valentina, Rachele e Marielle. D’altronde, che avventura sarebbe senza ostacoli da superare ed emozioni da ricordare?

I giovani studenti sono ora pronti per godersi le meritate vacanze. Nelle loro valigie metteranno certamente i costumi da bagno e le scarpe preferite, le creme solari e le console portatili. Siamo pronti a scommettere, però, che lasceranno volentieri un posto anche per il libro degli esercizi scolastici e per una manciata di pennarelli; non più relegati al ruolo di nota noiosa dell’estate, ma nuovi amici con cui affrontare l’avventura più grande: quella di crescere saggi e forti. Lasciando ai posteri tante straordinarie Mappe.

Lo Study Camp|E State Attiva Mente tornerà dal 7 all’11 settembre 2015. Questa volta, il percorso sarà specificamente dedicato ai ragazzi delle scuole medie, in modo che possano affrontare il nuovo anno con gli strumenti giusti per raggiungere il successo scolastico.

Per informazioni, prenotazioni e costi telefonateci allo 02-37072105 oppure scriveteci a info@associazionepuntouno.net

Un Caro Saluto e Buone Vacanze a tutti!

Il Team di Associazione PuntoUno

Il Learning Circle della Facilitazione Grafica – Punto per Punto

Apertura Facilitazione 14-3-2015

È sempre entusiasmante quando capitano quelle giornate in cui tutto il bene (ri)torna, tutto (ri)circola, tutto (ri)cicla… nel Learning Circle, il Ciclo dell’Apprendimento. Siamo troppo vaghi? Facciamo qualche esempio.
Giovedì scorso abbiamo incontrato nuovamente alcune partecipanti di ITAMA al nostro Workshop Facilitazione Grafica|Ora vedo cosa intendi! Ci hanno raccontato come stanno applicando le competenze acquisite durante il Workshop alle loro lezioni d’italiano per le mamme straniere. E così, grazie a questo scambio di esperienze, abbiamo appreso a nostra volta. Milano.italianostranieri ha poi chiesto informazioni a ITAMA e ha condiviso l’articolo presente qui, per far conoscere la Facilitazione Grafica a tutte le scuole che insegnano la lingua italiana agli stranieri.
Venerdì mattina abbiamo approfondito le nostre cognizioni in un incontro di Creative Mornings su VisualSimplexity con Alfredo Carlo di Housatonics. Creative Mornings, in seguito, ha messo una foto dei nostri appunti in Rete, così che altri, magari, potessero impararne qualcosa.

Appunti in mappa Facilitazione 14-3-2015
Sabato, invece, è stata la volta di un nuovo appuntamento con il Workshop Facilitazione Grafica. In questo caso, erano presenti responsabili ambito comunicazione, risorse umane, product & facility management, insegnanti e psico-analisti. Hanno preso in mano pennarelli e gessetti per scoprire come rendere più chiari, comprensibili, memorizzabili, visibili e condivisibili concetti, idee e connessioni.
Tradurre simultaneamente in immagini illustrative e parole chiave quanto viene detto fa sì che i contenuti e i processi espressi durante un incontro siano immediatamente (condi)visibili. Porta, inoltre, nuovi punti di vista per l’elaborazione, la discussione e la memorizzazione delle informazioni. Usare la Facilitazione Grafica in una riunione, presentazione, conferenza, consulenza, formazione, oppure in un incontro di TeamBuilding o Brainstorming, crea un’altra dimensione di coinvolgimento dei partecipanti.

Workshop facilitazione grafica in azione Facilitazione 14-3-2015
Qui, più che mai, vale il “provare per credere”. Esattamente come hanno fatto i partecipanti al Workshop Facilitazione Grafica|Ora vedo cosa intendi! Non vediamo l’ora di rincontrarli sabato 28 marzo, per scambiarci racconti ed esempi di esperienze pratiche, imparando gli uni dagli altri. Questa volta ci sarà una chicca speciale, perché, in modo del tutto inaspettato, si sono rivisti in aula un insegnante e un suo allievo di 30 anni fa. A proposito di Learning Circle 😉

Vuoi scoprire anche tu gli elementi della Facilitazione Grafica e come applicarli nel tuo lavoro? O, semplicemente, desideri capirne un po’ di più? Il prossimo Workshop Facilitazione Grafica|Ora vedo cosa intendi! Livello Base, di una giornata e mezza, si terrà Sabato 16 e Domenica 17 Maggio.
Per info, prenotazioni e prezzi: info@associazionepuntouno.net oppure 02-37072105.
Ci vediamo!

Marielle & Il Team di Associazione PuntoUno

Facilitazione Grafica, un nuovo strumento per insegnare l’italiano – Punto per Punto

Workshop Facilitaz Grafica Itama 2015-14

Il mese scorso è andata in scena un’edizione speciale del Workshop di Facilitazione Grafica “Ora vedo cosa intendi!”.
Associazione PuntoUno ha sviluppato, infatti, un percorso personalizzato per le insegnanti di Associazione ITAMA – Italiano per Mamme.
Lo scopo di ITAMA è favorire l’integrazione delle donne straniere tramite l’insegnamento della lingua italiana. Preparare le lezioni di italiano per mamme che arrivano da altri Paesi non è semplice, soprattutto senza una lingua in comune. ITAMA ha visto nella Facilitazione Grafica l’opportunità di arricchire il proprio baule didattico e di agevolare ancora di più il processo d’apprendimento delle proprie allieve. Saper “tradurre” le spiegazioni verbali in una “mappa” con immagini e scritte è un potente mezzo a disposizione degli insegnanti, perché rende concetti, idee, regole e logiche visibili e comprensibili a tutti.
L’obiettivo per il Team di Associazione PuntoUno era, dunque, fornire ai docenti ITAMA uno strumento per pensare e preparare le lezioni attraverso il Visual Thinking e le tecniche specifiche della Facilitazione Grafica (Lettering, Colore, Forme, Disegno, Frame, Mappe e Flussi).

Pennarelli in azione!
Workshop Facilitaz Grafica Itama 2015-3Il gruppo, formato da 13 insegnanti, si è subito messo all’opera!
Disegnando e giocando insieme, le docenti hanno compiuto i primi passi nel mondo della Facilitazione Grafica. Hanno constatato che NON serve saper disegnare come un artista per spiegarsi e spiegare, e hanno capito:

  • la funzione comunicativa immediata del disegno,
  • come riorganizzare in forme gli oggetti e l’ambiente che ci circonda.

In seguito, il gruppo ha sperimentato il ruolo essenziale del “Lettering”. Partendo dalla propria “calli”grafia, le insegnanti di ITAMA sono passate a impiegare caratteri e stili diversi, per capire come esprimere al meglio il significato di una parola.
È stata poi la volta di mettersi alla prova con i primi “Graphic Recording”, ascoltando e riproducendo graficamente, in tempo reale, storie, racconti e discorsi.

Facilitazione Grafica e Pratica
Workshop Facilitaz Grafica Itama 2015-19Nel corso della prima giornata in Associazione PuntoUno, le partecipanti hanno iniziato a creare il proprio vocabolario tra ideogrammi, pittogrammi e personaggi, e hanno organizzato le informazioni nello spazio utilizzando diversi template e mappe.
Il secondo incontro si è aperto con un intenso, coinvolgente e interessante scambio di esperienze. Tante insegnanti hanno raccontato aneddoti su come la prima giornata di Workshop avesse influenzato il proprio modo di osservare, di porre attenzione e di analizzare i messaggi grafici che incontriamo quotidianamente.
Condividendo i compiti fatti – c’era chi aveva creato delle splendide mappe, chi aveva convertito la lista della spesa in un esercizio quotidiano di FG e chi riportava osservazioni sui pittogrammi in metro o citazioni sulla Facilitazione Grafica reperite in Rete – si è parlato anche delle difficoltà incontrate.
Successivamente, ci si è rituffati nella pratica, dimostrando come una potenziale lezione ITAMA sulle preposizioni in italiano possa svolgersi integrando le nuove competenze acquisite. Per l’occasione, Associazione PuntoUno ha realizzato l’omino in cartoncino rosso e verde con la scritta A su un lato e la scritta IN sul retro, un altro omino con la scritta DA e 3 fogli con immagini e scritte.
Facendo muovere l’omino lungo il percorso indicato nel disegno ha preso vita una storia:

“C’era una volta IN Africa (continente)… un uomo che si trasferì IN Italia (nazione) per andare a vivere A Milano (città). Girando IN piazza/strada/corso DUOMO, entra IN posta/banca (istituto/negozio) per poi andare DAl fiorario (negozio = mestiere) compra un mazzo di Fiori e si innamora della fiorista. Insieme vanno A Teatro (servizio di entertainment)/Ristorante/Cinema per poi andare A Casa ed entrare IN Cucina, Soggiorno e, se molto fortunati, Camera DA letto :-).”

Le insegnanti di ITAMA hanno commentato insieme la presentazione, definendo il materiale molto utile (tant’è che quanto sviluppato per il Workshop è oggi impiegato durante le lezioni), hanno iniziato a lavorare in gruppi sulle proprie esigenze

specifiche, ossia la preparazione di una lezione per:

  • aiutare le mamme a spiegare alla pediatra i sintomi che riporta il proprio figlio malato,
    spiegare le regole relative al nido che ospita i figli delle mamme che frequentano la lezione,
  • rendere visibile il processo culturale che nasce dall’acquisizione della lingua del Paese nel quale si vive.

Il secondo incontro si è chiuso con riflessioni sulle esperienze di pratica condivisa. Ecco alcuni commenti raccolti tra le docenti:

“Facilitazione Grafica: Una nuova Visione = nuova Lingua. Illuminante.”

“So che posso trovare altre strade comunicative.”

“È utile per pensare in un’altra ottica.”

Dal canto suo, Associazione PuntoUno si congeda riaffermando che la Facilitazione Grafica, in cui si uniscono ascolto attivo, movimento, grafica e visualizzazione, è uno strumento potente ed efficace in qualsiasi contesto di apprendimento e lavoro in
team.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Marielle & Il Team di Associazione PuntoUno

C’è il Workshop del PuntoUno, e i compiti a casa non fanno più paura! – Punto di Forza

Homework Monster

Ieri sera al Workshop|Compiti: Un Affare in Famiglia di Associazione PuntoUno è entrato in piena azione l’Homework Monster, ossia quell’essere ingombrante che fa dimenticare ai nostri figli la gioia dell’apprendimento. Booh!
Lunedì 2 Marzo lo sconfiggeremo di sicuro, raccogliendo strumenti di immediata operatività.

Le prossime date del Workshop|Compiti: Un Affare in Famiglia sono fissate per Lunedì 13 e 20 Aprile e Lunedì 18 e 25 Maggio. Le iscrizioni sono già aperte!

Per info, prenotazioni e prezzi: info@associazionepuntouno.net oppure  02-37072105 

Il Team di Associazione PuntoUno

Associazione PuntoUno su Tuttomilano – Punto di Forza

Associazione PuntoUno su Tuttomilano

Associazione PuntoUno e il Workshop per Genitori Compiti: un Affare di Famiglia sono su “Tuttomilano”, il supplemento settimanale di Repubblica in edicola oggi con il quotidiano.
Il prossimo appuntamento con il Workshop è fissato per Lunedì 23 Febbraio e Lunedì 2 Marzo, alle ore 20:30, in via Faruffini 6.
Nel primo incontro, dedicato alla Consapevolezza, verranno affrontati gli Stili di Apprendimento e il Ruolo del genitore nel processo di studio.
Nel secondo, centrato su Autonomia & Strumenti, si tratterà delle Strategie e degli Strumenti per lo studio Autonomo ed Efficace, quali le 6W, Edutainment e Recording.
Per info, prezzi e prenotazioni: info@associazionepuntouno.net o tel. 02.37072105

Il Team di Associazione PuntoUno