Punto per Punto – Alla Materna Paravia l’inglese bolle in pentola

L'amico della pentola parlante

Puoi esserti preparata quanto vuoi, ma nel momento in cui guardi negli occhi i bambini che attendono l’arrivo del nuovo insegnante d’inglese, l’emozione ti stringe lo stomaco, l’entusiasmo sale a mille e ti chiedi come andrà a finire. Prendendoli per mano e aiutandoli a formare la “collana”, così da attraversare tutti insieme e in cerchio il corridoio della scuola, si percepisce la fiducia incondizionata di questi piccoli esploratori di quattro o cinque anni, alle prese con una vera avventura: i primi passi in un mondo nuovo con una lingua sconosciuta, guidati da teacher mai incontrati fino a quel momento e con compagni della stessa scuola, ma non sempre appartenenti alla stessa classe. In poche parole: una ratatouille di incognite, da cui può nascere al primo colpo un piatto prelibato, oppure una ricetta ancora da perfezionare.
Ieri pomeriggio, alla scuola materna Paravia di Milano, si è tenuto il primo incontro del corso di lingua inglese Yummy Yummy. Armati di cappello e grembiule da Chef, pentola parlante e tanti cucchiai multicolore, ci siamo scaldati i muscoli e sciolti la lingua con la canzone “Head, shoulders, knees and toes“, per poi sederci intorno a una tovaglia al centro della quale campeggiava un mappamondo di tessuto. Nel contesto del programma Scuola Aperta di quest’anno, infatti, Paravia ha scelto di ospitare un corso di lingua straniera e di allinearne il tema portante con quello della scuola, ossia il cibo e il corpo umano.
Osservando i piccoli “cuochi” in azione, ci si meraviglia di quanto siano veloci nel capire, contestualizzare, imitare e ripetere, così come sono evidenti la voglia d’imparare e la curiosità. Già semplicemente cantando una canzone, spiccano le prime note caratteriali. C’è chi preferisce stare dietro le quinte e chi, invece, ci mette tutti i polmoni; chi va solo in coppia e chi cerca l’approvazione del teacher. È un momento molto importante per scoprire come far funzionare al meglio il gruppo, puntando sulle peculiarità di ognuno così che i bambini si rafforzino a vicenda e imparino con gioia e con gusto, in un clima sereno e stimolante.
Lo stratagemma della pentola parlante è servito, inizialmente, per facilitare le presentazioni: ognuno ha detto il proprio nome e chiesto, in English, quello di un compagno. Poi, radunati vicino (ma soprattutto dentro) al calderone, i cuochi hanno pescato frutta e verdura yellow, red, blue and green. Ma non solo, anche cucchiai su cui disegnare occhi, nasi e bocche. La via per apprendere una nuova lingua passa, in questo modo, anche dall’attività manuale, coinvolge tutti i sensi, e poi è stato ancora più divertente dare un nome al proprio spoon, farlo chiacchierare con gli altri e abbellirlo con il timbro di un cappello da chef red or pink.
Nei prossimi incontri, la pentola parlante e i suoi amici cucchiai ci porteranno in giro per il mondo. Dopo questa prima lesson abbiamo la ricetta giusta e ci sentiamo tutti, teacher e piccoli cuochi, pronti a seguirla fino al Polo Nord. Aggiungere sale e pepe quanto basta.

La chicca dello chef: un paio di narici disegnate dal piccolo cuoco E. su un cucchiaio possono trasformare la lezione in un corso di anatomia avanzata.

La chicca dello chef: abbiamo chiesto ad alcuni genitori cosa hanno raccontato i piccoli chef poliglotti della loro prima lezione. Uno dei commenti più incoraggianti è stato: “Mamma, mi sono divertito tantissimo: sono tutti pazzi!” 🙂

Roberta, Elena, Marielle, e il Team di Associazione PuntoUno

Festa del Papà. Prepariamo un regalo da leccarsi i baffi…

Per chi ha un papà o un nonno goloso…. Giovedì 14 Marzo, ore 17.00 prepariamo a Merend’Arte un bel regalo da leccarsi i baffi, giusto in tempo per la Festa del Papà. Un regalo culinario, impacchettato a dovere, con tanto di biglietto e carta regalo fai da te. 

Per chi vuole, c’è l’opzione di aggiungere un regalo extra – ovvero un bel Buono per un workshop di Cucina per Papà e Figli – per Domenica 14 Aprile, dove si imparerà a preparare i Piatti Primaverili. 

* Merend’Arte è un vero e proprio (per)Corso a Sorpresa per chi è aperto a nuove esperienze ed allergico alla noia e la ripetizione! Certo è che ogni volta che vieni ti diverti e fai un’ottima e sana Merenda!

Ti aspettiamo! E’ gradita la prenotazione entro mercoledì 15 Marzo.

E come sempre… Un caro saluto.

Loredana, Marielle, Valentina

Mini Love Cakes per sfidare Cupido in Dolcezza

Mini Love Cakes
Cosa si fa in cucina il giorno più dolce dell’anno… Mini Love Cakes, what else?!
I piccoli cuochi giovedì 14 Febbraio, subito dopo la prima Giornata Creativa Carnevalentinesca, dalle ore 17.00 alle ore 18.30, dunque proprio il giorno di San Va*Lentino, sfidano Cupido & Co in dolcezza.
Venite a preparare un dolce e bere una porzione magica dell’elisir d’Amour insieme a Sonia?! Per prenotazioni e info: associazionepuntouno@gmail.com, uno squillo funziona anche:-) 02. 48752847.
Un caro saluto,
Marielle, Loredana, Valentina