Dom. 25 Maggio – Invito 3 incontri di Massaggio Infantile Gratuiti – Punto di Forza


Bebèneo-mamme e neo-papà, questo appuntamento è per voi! 
 Domenica 25 Maggio presso la sede di via Martinetti 28 di Associazione PuntoUnodalle 11:00 alle 12:00 si terrà il primo dei 3 incontri Gratuiti di Massaggio Infantile. Come saprà chi ci segue con affetto, Associazione PuntoUno ospita regolarmente il Corso di Formazione dell’AIMI e, in tali occasioni, le famiglie dei bimbi tra 0 e 10 mesi possono partecipare agli incontri per apprendere l’arte del Massaggio Infantile. Non perdete l’occasione di regalare al vostro cucciolotto una super coccola e ricordate che gli altri due appuntamenti si terranno il 30 Maggio e il 1 GiugnoPrenotate subito il vostro incontro gratuito telefonando ai numeri: 02-37072105 o via email: info@associazionepuntouno.net

Spargete la voce, come sapete fare solo voi! Grazie:-)

Il Team di Associazione PuntoUno

Punto per Punto – Club di Lettura, da Il lato positivo a La vita accanto

Porte

Alcuni mesi fa, il
Club di Lettura Libera un libro ha scelto d’intraprendere il rischioso compito di leggere libri che sono stati fonte d’ispirazione per la realizzazione di un film.
I “Libera-un-libristi” erano consci delle eventuali delusioni che potevano nascere da tale connubio, ma era più grande la curiosità di capire come funziona il meccanismo di visualizzazione nelle menti degli sceneggiatori e dei registi, in seguito alla lettura di un libro. Per questo motivo, ci siamo dedicati a diverse combinazioni film/libro. L’ultima accoppiata è stata  “Il lato positivo”,film di David O. Russell, e il romanzo di Matthew Quick intitolato“L’orlo argenteo delle nuvole.
In seguito, si è deciso di abbandonare questa strada, visto che, per tanti dei nostri lettori, in quell’occasione si è spezzata la magia creata dal ritmo del libro e dalle fasi di approfondimento che la pellicola, purtroppo, non è riuscita a trasporre. Il “lato positivo” dell’ultimo incontro, dunque, è stato che siamo tornati a scegliere un libro senza curarci degli eventuali film correlati.
In compenso, l’idea è di dedicarsi alle opere di scrittori premiati negli ultimi anni. Questa volta è stato selezionato un libro della scrittrice italiana Mariapia Veladiano, nata a Vicenza e laureata in Filosofia e Teologia. Mariapia Veladiano ha felicemente insegnato lettere per più di vent’anni e ora è preside a Rovereto. Collabora con “Repubblica” e con la rivista “Il Regno”. “La vita accanto” pubblicato con Einaudi Stile Libero, è il suo primo romanzo, vincitore del Premio Calvino 2010, e classificatosi secondo al Premio Strega 2011. Nel 2012, la Veladiano ha scritto “Il tempo è un dio breve”. Nel 2013 sono usciti un piccolo giallo per ragazzi, Messaggi da lontano”, una raccolta di minuscole riflessioni sui sentimenti e le azioni, “Ma come tu resisti, vita”.
Libera un Libro ha scelto di leggere “La vita accanto”, di cui riportiamo una breve descrizione:La storia di una donna abituata a «esistere sempre in punta di piedi, sul ciglio estremo del mondo». Con la leggerezza e la ferocia di una favola, Mariapia Veladiano racconta la crudeltà della natura, la fragilità che può diventare odio, la potenza della passione e del talento”.
E un estratto: “… L’adolescenza sorprese a tradimento la mia vita e la schiantò con la furia indifferente e sciatta di un uragano, senza che nessuno se ne accorgesse. Avevo già perso Lucilla allora, o almeno lo credevo, e anche la maestra Albertina, che aveva lasciato il posto a una schiera di professori cinerini dalla voce secca come un frustino, che chiamavano gli studenti per cognome confondendoli come i pedoni degli scacchi e come i pedoni li spostavano qua e là per la classe ogni volta che nasceva un brusio ritenuto sedizioso”.
Per chi vuole sciropparsi “La vita accanto”, per poi parlarne insieme a noi scoprendo interpretazioni e letture diverse, il Club di Lettura si incontra giovedì 13 Marzo 2014, alle ore 21:00 in Associazione PuntoUno, presso la sede in Via Martinetti 28.
Marielle & il Team di Associazione PuntoUno

Punto di colore – BUON NATALE!

Numero25

È arrivato il momento di aprire l’ultimo pacchetto del nostro Albero dell’Avvento.
In questo giorno così speciale, vogliamo augurare a tutti i nostri lettori

Buon Natale e Felice Anno Nuovo

Ringraziandovi per averci seguito con affetto e interesse, vi diamo appuntamento al 7 di gennaio. Fino ad allora, tenete d’occhio la pagina Facebook di Associazione PuntoUno e il canale Twitter per eventuali annunci flash.
Un caro saluto,

Valentina, Loredana, Marielle, Rachele e il Team di Associazione PuntoUno

Punto di colore… Uccellini per cena natalizia? Meglio a cena, con… Peanuts

Succede anche a voi, di aver finalmente un po’ di tempo a disposizione dopo aver corso per settimane a destra e sinistra e proprio nel momento di maggior tranquilità…ti svegli la mattina dopo e ti rendi conto di aver dimenticata una cosa assai importante il giorno precedente? Eh beh, ci è andata così…ierì ci siamo dimenticate di aprire la bustina del giorno 22 del nostro Albero….Allora niente male, oggi ne apriremo due:-)

22 è un bel numero… allora andiamo di bei ricordi! Nei paesi nordici ogni adulto ha preparato da bambino, magari vicino a un accogliente fuoco caldo del cammino, lunghe ghirlande di arachidi e frutta secca come uvetta, mela ecc, aggiungendo magari delle palline di strutto rotolate in vari tipi di semi.

Prendevamo ago e filo e man mano infilavamo frutta secca e arachidi e nasceva il pranzo di natale per gli uccellini. Attaccando le guirlande in balcone o in giardino ci assicuravamo di avere visite emozionanti vicino alle nostre finestre da parte dei tanti tipi diversi di amici piumati.

Ma questi stessi adulti oggi si ricordano ancora le dita dolorose, in quanto spesso, provando di bucare con l’ago l’arachide, ci si bucava invece le dita e non era proprio una gradevole sensazione.

Allora vi proponiamo una soluzione leggermente diversa… prendete:

un chiodo – un martello – filo – arachide in bucia

Con chiodo e martello fate un foro in mezzo all’arachide, attenzione comunque alle dita! Poi passate un ago e un filo dal foro fatto e mettete la vostra ghirlanda in balcone, lontana dai gatti:-) e che la festa cominci.

Il Team di Associazione PuntoUno

Punto di colore – Turisti nella propria città

Numero21

Il giorno numero 21 sul nostro Albero dell’Avvento contiene una evocativa immagine dell’Arco della Pace di Milano. Ringraziamo Monica Linner per il bellissimo scatto, e vi proponiamo l’idea venutaci osservando questa fotografia della nostra città, che ce la fa riscoprire come nuova: perché non cercare angoli (o momenti) particolari dei luoghi in cui viviamo, così da sentirci un po’ turisti a casa nostra? Anche i luoghi che riteniamo consueti possono regalare grandi emozioni, se osservati con uno sguardo o da una prospettiva inediti. Saremo molto felici di ospitare le vostre fotografie o i vostri disegni, se vorrete condividerli con noi.

Arco della Pace fotografato da Monica Linner


Il Team di Associazione PuntoUno

Punto di colore – Il Pompon di Babbo Natale

Numero20

Babbo Natale ha smarrito il candido pompon del suo cappello. Urge correre ai ripari e aiutarlo! Visto che è praticamente impossibile ritrovarlo nel laboratorio stracolmo di giocattoli, il nostro Albero dell’Avvento offre oggi un “minicorso fai da te” per realizzare un bellissimo e sofficioso pompon nuovo di zecca. Se, poi, non vi riuscisse d’incontrare Babbo Natale nella notte della Vigilia, sarete liberissimi di utilizzare il frutto della vostra abilità per abbellire un bel copricapo invernale.

 

Il Team di Associazione PuntoUno