Imparare l’inglese in modo più facile e divertente

Imparare l’inglese?

Le motivazioni che ti spingono ad approfondire la conoscenza di questa bella lingua, parlata ormai in tutto il mondo, sono sicuramente molteplici. A scuola è molto richiesta, a partire dalle elementari, ma anche in moltissimi altri ambiti.

Se tuo figlio ha necessità di imparare questo idioma, sappi che con Associazione PuntoUno avrà la certezza di essere seguito con amore, professionalità e dedizione. Non ti capiterà più di sentirti dire “mamma, non ho voglia di studiare l’inglese.”

Questa lingua è davvero tanto importante e aprirà molte porte nel futuro di tuo figlio. Può impararlo in diversi modi: quelli difficili e quelli più semplici. Noi lo aiutiamo con insegnanti professionisti e qualificati, e in maniera molto pratica, ma anche giocosa, così che l’apprendimento sia il più semplice possibile. Molto meglio, no? 🙂

Imparare l’inglese in modo facile e divertente non è impossibile, anzi. Non si tratta neanche di magia. Lo sappiamo che magari le hai provate tutte con tuo figlio, ma non è colpa tua e neanche sua se l’inglese è rimasto una materia ostica. Cara mamma, caro papà, voi fate già tanto per i vostri figli. Non potete pensare a tutto! E allora lasciate che si occupino i professionisti di Associazione PuntoUno dell’inglese di vostro figlio.

Imparare l’inglese, il metodo che funziona

Il metodo che funziona? NON ESISTE!

O meglio, certo che esiste, ma deve essere strutturato intorno a tuo figlio e in base alle sue peculiarità e punti di forza.

Abbiamo già preparato e strutturato gli OPEN DAYS per quanto riguarda molteplici corsi. Ci saranno incontri di inglese per i bambini e i ragazzi, di teatro e psicodramma, nonché di Yoga Mindfulness.

CLICCA QUI e scopri i corsi per ragazzi e adulti a cui puoi partecipare.

Li abbiamo pensati e strutturati con passione e amore, supportati dall’esperienza di tanti anni di lavoro. In Associazione PuntoUno bambini e bambine, ragazzi e ragazze, uomini e donne, (ri)trovano il desiderio e la gioia di mettersi in gioco, aumentando rapidamente le proprie gratificazioni e, di conseguenza, migliorando anche i risultati personali, professionali e scolastici.

I corsi sono anche per adulti… fino ai 99 anni di età!

Gioco, motivazione, scambio di idee

Il metodo non è cattedratico, ma basato sullo sviluppo della creatività, dell’intelligenza e dello scambio di idee parlando direttamente con tutti gli altri membri del corso. I corsi sono divisi in piccoli gruppi, in maniera da poter seguire tutti con la dovuta cura e attenzione.

I corsi che proponiamo sono i seguenti, suddivisi per età (dai più piccini ai più grandi). Alla fine del corso, tuo figlio sarà abituato a seguire discorsi in inglese, cogliendo il senso delle frasi anche senza conoscere il significato di ogni singola parola: un’abilità indispensabile per imparare qualsiasi lingua.

Dover fare delle scelte di ordine pratico è sempre una responsabilità, soprattutto quando si tratta del futuro del proprio figlio o della formazione individuale e personale. La English Conversation Adulti sarà strutturata in incontri individuali.

Attraverso gli OPEN DAYS speriamo di semplificarti la vita. Potrai vedere con i tuoi occhi come sono strutturati e fare tutte le domande che vuoi ai nostri professionisti.

Gli OPEN DAYS risolvono infatti in maniera pratica la necessità di compiere delle scelte consapevoli e intelligenti, che andranno a influire sul futuro tuo e di tuo figlio. Con Associazione PuntoUno… in meglio, ovviamente! 😉

Come partecipare?

Per assicurarsi il proprio posto ai corsi di inglese e agli Open Days è assolutamente necessario contattarci in maniera preventiva. L’organizzazione è importante!

Non perdere questa occasione. Non rinunciare alla qualità di Associazione PuntoUno e preparati a vivere un nuovo anno PositivaMente.

Per gli studenti sono attivi la preparazione per le certificazioni First Certificate in English (FCE) e Key English Test (KET), e il Supporto alla materia scolastica (incontri individuali o in piccoli gruppi).

Anche quest’anno mettiamo a disposizione un servizio mirato per bambini e ragazzi con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA).

Prenota la tua lezione di prova gratuita chiamando lo 02-37072105

o inviando una e-mail a: info@associazionepuntouno.net

Annunci

Disturbi specifici di apprendimento: niente panico, leggi qui!

Disturbi specifici di apprendimento?

Cara mamma e caro papà, la prima cosa che non dovete mai dimenticare è che il Disturbo Specifico di Apprendimento NON È UNA MALATTIA.

I bambini a cui viene diagnosticato hanno semplicemente un modo diverso di apprendere, ma non c’è assolutamente alcun deficit cognitivo.

È un po’ come per i mancini: penseresti mai che una persona abbia carenze a livello intellettivo solo perché si trova meglio nell’usare la mano sinistra anziché la destra?

No, vero?

In questi casi è indispensabile trasmettere anche a tuo figlio che non gli manca proprio niente rispetto ai coetanei, anzi.

Sottolineiamo questo aspetto in quanto, a volte, si sottovaluta l’estrema sensibilità di un bambino o un ragazzo in fase di sviluppo, assumendo involontariamente comportamenti che possono ledere la sua autostima.

Probabilmente, e in maniera del tutto giustificata, stai cercando il modo giusto per approcciarti al modo di imparare di tuo figlio.

Hai ascoltato (giustamente) i pareri degli insegnanti e degli specialisti sui disturbi specifici di apprendimento, ma rientri in quella numerosa cerchia di mamme e papà che ancora si sentono confusi e smarriti. Perché non siete sicuri che l’approccio che usa l’insegnante, molto classico e a tratti perfino cattedratico, sia l’ideale.

È molto importante che tuo figlio venga aiutato nei compiti e che ciò avvenga tenendo conto del suo personale metodo di apprendimento.

Cari genitori, lo sappiamo: laddove vorreste continuare a sentirvi una guida per vostro figlio, i dubbi e lo spaesamento potrebbero bloccarvi e farvi sentire inadeguati.

Trovare il metodo giusto per seguire tuo figlio non è un compito che, tuttavia, spetta direttamente a te. Essere un bravo genitore non significa occuparsi di tutto o nutrire immotivati sensi di colpa. Anche tu, genitore, hai diritto a essere aiutato in questa avventura. Ecco perché consigliamo sempre di farsi aiutare mediante la collaborazione di professionisti del settore. In Associazione PuntoUno troverai personale qualificato nel far fronte a ogni specifica necessità.

Magari prima che a tuo figlio venisse diagnosticato il DSA non ne avevi mai sentito parlare. Magari ancora oggi le tue conoscenze sui disturbi specifici di apprendimento sono ancora un po’ limitate. Ma, caro genitore, credici: è perfettamente normale! A questo si aggiungono problemi di ordine pratico, legati fondamentalmente alla mancanza di tempo. Conduci una vita particolarmente stressante, giusto?

La sensazione di non riuscire ad aiutare adeguatamente il proprio figlio è perfettamente normale. Ma ora hai una valida alternativa al tuo senso di disagio: puoi chiedere aiuto a noi di Associazione PuntoUno!

Affidando tuo figlio a noi di Associazione PuntoUno, sarai certo che sarà seguito da professionisti che lo aiutano a imparare rispettando il ritmo e lo stile di apprendimento. In questo modo tu e il tuo bambino, o ragazzo, recupererete serenità e uno stile di vita più rilassato. L’obiettivo è che non rimanga mai indietro rispetto ai compagni, evitando anche le temute “prese in giro” tipiche degli anni adolescenziali.

A volte i ragazzi e i bimbi con disturbi specifici di apprendimento vengono erroneamente additati come “favoriti” degli insegnanti da parte dei compagni o persino (purtroppo…!), dei genitori di questi ultimi. Ciò accade perché l’approccio dei docenti è consono al metodo di apprendimento, conseguentemente verifiche e interrogazioni dei ragazzi con disturbi specifici di apprendimento sono solitamente diverse da quelle dei compagni.

Noi di Associazione PuntoUno teniamo nella dovuta considerazione anche questo aspetto, aiutando tuo figlio a vivere con consapevolezza, autostima e serenità il proprio percorso di apprendimento anche in contesti scolastici che possono divenire a tratti ostili.

I posti disponibili sono davvero pochi, proprio perché seguiamo i ragazzi con grande cura, passione e dedizione. L’anno precedente è capitato che alcuni genitori siano rimasti delusi dal fatto che le iscrizioni fossero già chiuse perché complete.

Contattaci subito.

Iscrivi tuo figlio, sarà per lui un grosso aiuto per sviluppare un metodo di studio efficace ed efficiente e ritrovare motivazione e autostima.

CONTATTACI PER SAPERNE DI PIÙ:

info@associazionepuntouno.net Tel. 02 37072105

Summer Group 2017, per iniziare l’Estate CreativaMente

Associazione PuntoUno Summer Group 2017 head

Associazione PuntoUno presenta il Summer Group 2017, per i bambini dai 6 ai 10 anni che vogliono iniziare l’Estate CreativaMente!

Il Summer Group si riunirà nella magica sede di via Faruffini 6, da lunedì 19 a venerdì 23 giugno, dalle 9:00 alle 15:00.

Insieme:

• Esploreremo favolosi fenomeni scientifici con piccoli esperimenti!
• Costruiremo video divertenti partendo dallo storyboard, come veri videomaker!
• Rappresenteremo il mondo con la geniale semplicità di Keith Haring!

Scopri quanti giochi e attività divertenti possiamo realizzare… facendo scorribande nell’inglese!

Il Summer Group 2017 ospiterà un massimo di 6 partecipanti. Le prenotazioni sono aperte fino al 29 maggio.

Per info e iscrizioni:
Tel. 02.37072105 | e-mail: info@associazionepuntouno.net

Clicca qui per scaricare la locandina del Summer Group 2017

19 aprile 2017, Sessione aperta di Psicodramma al PuntoUno – Punto per Punto

Sessione Aperta di Psicodramma "Io, te e la strada"

“Io, te e la strada” è il titolo di una canzone di Diego Mancino e DJ Aladyn ma non solo: sarà il tema della sessione aperta di psicodramma che si terrà il giorno 19 aprile 2017, dalle 20:00 alle 22:00, presso la colorata sala di Associazione PuntoUno in via Faruffini 6 a Milano.
Sotto la guida della psicoterapeuta e psicodrammatista Annalisa Corbo, si inizierà e finirà un lavoro puntuale, in piccolo gruppo, squisitamente psicologico e sociale, legato al tema della sessione. Si utilizzeranno tecniche ispirate al teatro e si sperimenterà in modo completo un nuovo modo di guardarsi.
Possono partecipare tutti coloro che lo desiderano, a patto che abbiano compiuto 18 anni. Necessari abiti comodi, si lavora senza scarpe.

Le prenotazioni sono aperte e si chiuderanno mercoledì 12 aprile 2017.
Per info e iscrizioni: info@annalisacorbo.net oppure info@associazionepuntouno.net

Il Prossimo Passo Verso la Felicità – Punto per Punto

Cos’è la felicità? Quali sono gli ingredienti di una vita felice? È possibile essere felici in un mondo così complesso?
Per il 12 marzo, i nostri pedagogisti e psicologi hanno preparato una Giornata di Formazione e Crescita Personale dal titolo Il Prossimo Passo Verso la Felicità. Il corso sarà tenuto da Valentina Spignoli e Annalisa Corbo, e fornirà ai partecipanti strumenti pratici per raggiungere i propri obiettivi, permettendo di sviluppare e riconoscere risorse che li aiutino nella gestione del tempo, nell’affrontare lo stress e nell’avvicinarsi alla più profonda comprensione del proprio unico e personale modo di essere felici.
L’evento si terrà nelle sale di Associazione PuntoUno, in via Faruffini 6 a Milano (MM1 De Angeli), dalle 9:30 alle 18:30.
Per partecipare alla giornata è necessario prenotare e chi si iscrive entro lunedì 20 febbraio godrà dell’offerta Early Bird.
Per saperne di più cliccate qui. Contatti:
 0237072105 o mail info@associazionepuntouno.net
E ora, gustatevi il trailer qui sopra!

Chi ha paura dell’errore? – Punto per Punto

Gomma per cancellare

Ieri pomeriggio si è tenuta la prima Officina dei Compiti dell’anno 2016-2017, il servizio di Associazione PuntoUno che accompagna i ragazzi delle scuole medie a uno studio costante, consapevole e autonomo.
Tra i partecipanti, un ragazzino vivace e creativo si è apprestato a svolgere i compiti di grammatica italiana scrivendoli a matita.
Gli ho chiesto perché preferisse lo strumento a grafite rispetto alla penna a sfera e lui mi ha risposto: “Così quando sbaglio faccio prima a cancellare”.


“L’errore incute terrore negli studenti di tutte le età”


L’accaduto mi ha spinto a riflettere nuovamente sull’errore e sul terrore che incute negli studenti di tutte le età, tanto da dover essere non solo stigmatizzato (e, per non farsi mancare nulla, si redarguisce chi lo ha commesso), ma anche rimosso, atomizzato, bandito per sempre dalla realtà del foglio.
Non ricordo più dove, ma ho sentito una frase del tipo: “Se riesco a descrivere una cosa, mi fa meno paura”. Non so se fosse proprio così, ma mi suona e mi piace, quindi metto nero su bianco l’oggetto di tanto timore.

Errore: Allontanamento dai principi logici, dalle cognizioni o dalle regole comunemente accettate. (Dizionario della Lingua Italiana, Sabatini Coletti)

Ora, nel XVI secolo, l’astronomo polacco Niccolò Copernico dimostrò con procedimenti matematici l’idea eliocentrica e formulò la sua teoria, pubblicata nel libro “Delle rivoluzioni dei corpi celesti”. Il sistema copernicano, articolato nei suoi sette postulati, non solo era all’opposto della teoria geocentrica “comunemente accettata”, ma ebbe un effetto dirompente sul pensiero religioso e filosofico. Il termine stesso “rivoluzione” passò, dall’indicare esclusivamente il moto dei corpi celesti, al significato che gli attribuiamo oggi parlando abitualmente.
Tutto questo per dire che errare, nel senso di “Andare qua e là senza direzione o meta certa”, quindi di addentrarsi nell’ignoto e scoprire cose nuove, così come nel significato di sviarsi e commettere un errore, rappresenta anche una ricchezza da non sottovalutare. Pensiamoci quando vediamo i nostri figli che cancellano come forsennati per rimuovere i propri errori dai quaderni dei compiti e dalla futura memoria.

Max & il Team di Associazione PuntoUno