Le Tende Rosse di Novembre, momenti dedicati al femminile – Punto di Forza

Tende Rosse di Novembre 2014

La Tenda Rossa è uno spazio di incontri al femminile, dove le donne di tutte le età possono raccogliersi, raccontarsi, festeggiare la propria femminilità, ritrovare il legame con la natura, il loro ciclo, la luna e il sacro. Dove possono meditare, ridere, scambiare, crescere, trovare la sorellanza e divertirsi.

Chi partecipa? Le donne, di tutte le età, che partecipano possono portare un telo rosso da casa per finire di costruire la tenda vera e propria. Meglio se si vestono anche loro di rosso. Portano un cibo da condividere durante la serata con le altre (perché femminile significa anche nutrimento) e, soprattutto, portano loro stesse, la loro storia, la loro esperienza, la loro parola, la loro presenza.

Chi conduce la Tenda? Chi conduce la Tenda è una partecipante anche lei. Il suo compito è dare un contenimento al gruppo e di portare degli strumenti utili per esplorare la nostra femminilità. Strumenti come una meditazione, un atto creativo, una lettura, un piccolo rituale… secondo il tema della Tenda.

Le Tende Rosse di Novembre

  • Giovedì 6 Novembre, dalle 20:00 alle 23:00 in Associazione PuntoUno, via Faruffini 6 a Milano, ospitiamo una Tenda Rossa sul tema “Io e la mia natura ciclica”.
    Clicca qui per scaricare il programma della serata.
  • Sabato 15 Novembre, dalle 15:00 alle 18:00 in Associazione PuntoUno, via Faruffini 6 a Milano, ospitiamo una Tenda Rossa sul tema “Racconti di parto”.
    Clicca qui per scaricare il programma della serata.

La Facilitatrice di queste Tende Rosse è Carine Maset, life coach e Doula. Carine è appassionata dell’universo femminile e dei numerosi momenti di rinascita delle donne. Affianca le donne che sentono di avere bisogno di un sostegno emotivo nei diversi momenti di cambiamento che attraversano. Lo fa, come una partner di viaggio, essendo vicino a loro attraverso la sua presenza, il suo ascolto e le sue domande. Crede nella forza del gruppo di donne, quando condividono senza giudizio e con amore, per questo conduce delle Tende Rosse.

Come partecipare? Per partecipare alle Tende Rosse di Novembre con Carine Maset presso Associazione PuntoUno|Il Baule del Benessere nella sede di Via Faruffini 6 – MILANO (MM1 De Angeli), contattate Carine al numero di telefono 346 23 67 869 o per email: carine.maset@laboflight.com.

Il contribuito per la partecipazione è di 20 euro a incontro, e siete invitati a:

  • portare un telo rosso
  • portare un cibo o una bevanda da condividere
  • vestirvi con qualcosa di rosso

Il Team di Associazione PuntoUno

Last Minute! Workshop di Facilitazione Grafica | Ora vedo cosa intendi! – Punto di Forza

AperturaWorkshopFacilitazioneGrafica

Studenti, Insegnanti e Formatori lavorano insieme in una società complessa e interconnessa, che mette a loro disposizione tanti, tanti dati.
Insieme devono strutturare e sintetizzare rapidamente le informazioni, coglierne i concetti articolati, analizzare relazioni molteplici e collegamenti eterogenei, per poi interiorizzarli e commentarli.

Saper “tradurre” le informazioni in tempo reale, con scritte, disegni e grafici, facilita il processo di Apprendimento degli studenti perché consente di utilizzare contemporaneamente più canali sensoriali e connette in maniera immediata ed efficace gli stili d’insegnamento agli stili di apprendimento.

La Facilitazione Grafica unisce ascolto attivo, movimento, grafica e visualizzazione:

Ascoltare – Cosa si sta dicendo esattamente.
Pensare – Quali sono i concetti principali e quali quelli secondari.
Organizzare – Quali informazioni vengono visualizzate, come sintetizzarle e raggrupparle, e in quale ordine.
Disegnare – Come mappare le idee e disegnare il “Quadro Globale”.
Utilizzare – Valorizzare le immagini per spiegare, capire e ricordare concetti e idee.

Associazione PuntoUno propone il Workshop Facilitazione Grafica – Ora vedo cosa intendi!. Le sessioni saranno dinamiche e interattive, e ti chiederemo di contribuire in prima persona, mettendo in gioco la tua esperienza, le tue conoscenze e la tua creatività per arricchire il tuo stile di insegnamento.

Apprenderai principi e competenze base del Visual Thinking, scoprirai come e quando applicarlo in classe disegnando forme semplici, icone e persone, utilizzando caratteri diversi, giocando con lettere e colori, e praticando modelli grafici e metafore d’immediata comprensione.

Faremo tanta, tanta pratica, simulando anche diversi tipi di lezione.

Ti aspettiamo, col pennarello in mano.
Iscriviti ora!

Clicca qui per scaricare l’invito al Workshop

Quando: Sabato 8 Novembre: 9.30 – 16.30 & Sabato 29 Novembre: 9.30 – 13.00
Dove: Via Faruffini 6| MM1 De Angeli|Milano
Per Info & Iscrizioni: Email: info@associazionepuntouno.net o Tel. 02-37072105

Il Team di Associazione PuntoUno

Compiti, un Affare di Famiglia per genitori e figli consapevoli – Punto per Punto

WorkshopGenitoriCompiti 20-10-14 6

Lunedì 20 ottobre 2014, alle 20:30, le porte di Associazione PuntoUno, in via Faruffini 6, si sono aperte davanti a un folto gruppo di genitori attenti e motivati. Il tema dell’incontro era Compiti: un Affare di Famiglia.
L’appuntamento, il primo di un percorso su due tappe che si concluderà Lunedì 27 ottobre, ha visto mamme, papà e formatori del PuntoUno impegnati sull’argomento Consapevolezza.
Guidati dalla pedagogista e presidente dell’Associazione Valentina Spignoli e dalla pedagogista e counselor Rachele Macchi Cassia, i genitori hanno iniziato a esaminare i passaggi che conducono al successo scolastico.
La serata è trascorsa affrontando l’importanza degli Stili di Apprendimento e la necessità di alternarli quando il bambino non ha ancora sviluppato un proprio metodo di studio. Si è poi parlato della passione e dell’ascolto, per concentrarsi sulla consapevolezza del ruolo di genitore nel processo di studio dei figli.
Nel frattempo, il flusso degli argomenti veniva visualizzato sulle pareti della sala, grazie alla Facilitazione Grafica a opera di Marielle Binken.
La seconda e ultima parte di Compiti: un Affare di Famiglia si terrà lunedì prossimo e si concentrerà su Autonomia e Strumenti.
Il Workshop, indirizzato a tutti i genitori con figli in età scolastica, verrà ripetuto nel mese di Novembre.
Per info, prenotazioni e prezzi: info@associazionepuntouno.net o tel. 02.37072105

Il Team di Associazione PuntoUno

Genitori al Workshop Compiti: un Affare di Famiglia – Punto di Forza

WorkshopGenitoriCompitiFamiglia02
A un genitore serve davvero un Workshop per aiutare il proprio figlio a fare i compiti? La risposta, per noi di Associazione PuntoUno, è “Sì”. Da diversi anni, nei ragazzi che frequentano l’Officina dei Compiti, notiamo una crescente difficoltà a gestire tutte le fasi dello studio, dall’individuazione delle informazioni più importanti in un testo, alla sintesi e all’organizzazione dei concetti chiave. Allo stesso tempo, riscontriamo nei genitori una diffusa sensazione d’inadeguatezza e la fatica nell’accompagnare i propri figli nel percorso di studio. Come stimolo mio figlio a studiare? Come faccio a spiegargli ciò che non ha capito a scuola? Devo essere io a farlo? Come interrompere la solita sinfonia del week-end: “Hai fatto i compiti? Allora, ti metti a fare i compiti? Che compiti hai?” ed evitare di arrivare ai ricatti: “Se non fai i compiti, non potrai neanche…”? Per rispondere (anche) a queste domande dei genitori, abbiamo creato il Workshop “Compiti: un Affare di Famiglia”.
Vi aspettiamo, previa prenotazione, Lunedì 20 e 27 Ottobre, dalle 20:30 alle 22:00, in via Faruffini 6, per scoprire come accompagnare i ragazzi nel processo di autonomia, aiutandoli a raggiungere il successo scolastico e a ritrovare il piacere nello studio.

Per info, prenotazioni e prezzi: info@associazionepuntouno.net o tel. 02.37072105

Il Team di Associazione PuntoUno

Consapevolezza del DSA, una buona occasione per festeggiare – Punto e Accapo

Mese Dislessia USA

Negli Stati Uniti, dove la dislessia interessa il 15-20% della popolazione, ottobre è il mese della Dyslexia Awareness, in Gran Bretagna dal 3 al 9 novembre prossimi ricorrerà l’appuntamento annuale chiamato Dyslexia Awareness Week. Queste occasioni non servono solo per sensibilizzare e raccogliere fondi, ma soprattutto per evidenziare i successi raggiunti dalle persone con Disturbi Specifici dell’Apprendimento.
In Italia, stando ai dati diffusi dal MIUR e aggiornati a febbraio 2013, gli alunni con DSA sono più di 90.000, pari al 1,2% del totale. Si trovano a combattere quotidianamente con un sistema di trasmissione del sapere che, nel migliore dei casi, è per loro ostico, nel peggiore addirittura impossibile da padroneggiare senza strumenti adeguati.
Noi di Associazione PuntoUno abbiamo numerosi esempi di questa lotta incessante, quando li seguiamo nei percorsi individuali e di gruppo in cui stimoliamo le loro competenze e l’autostima.
Eppure, sebbene facciano più fatica dei coetanei a leggere, a scrivere un dettato o a ricordare le tabelline, questi bambini e ragazzi sono solitamente tra i più brillanti e ingegnosi della classe.
Siete al corrente di iniziative simili nel nostro Paese? Cosa ne dite: non varrebbe la pena di celebrare anche i loro traguardi? Come “effetto collaterale” potremmo avere un momento (una giornata, una settimana, un mese) in cui festeggiare i successi della ricerca, della scuola e delle famiglie, oltre a un’occasione aperta a tutti in cui fare il punto sulla realtà, sugli studi e sugli strumenti in campo DSA. Sarebbe l’opportunità per acquisire una più profonda consapevolezza e per fissare gli obiettivi verso un futuro che veda una scuola, una società, sempre più inclusiva.

Il Team di Associazione PuntoUno