La vita in tempo di pace per i nostri lettori buongustai – Punto per Punto

 

Club di Lettura La Vita in Tempo di Pace

Il Club di Lettura “Libera un Libro” di Associazione PuntoUno è ripartito con grande entusiasmo e con gusto!

La discussione sugli argomenti scaturiti dai libri letti insieme durante le vacanze estive – dal tradimento alla conoscenza di sé, dal mondo del collettivo Wu Ming alle aspettative proiettate sui propri figli – è stata accompagnata da stuzzichini dolci e salati, e innaffiata da ottimo vino.

E per stuzzicare anche la mente, si è scelto il nuovo testo da affrontare per il prossimo incontro, fissato per Giovedì 13 Novembre alle 20:45 in Via Faruffini 6. Si tratta di un finalista del Premio Strega 2014; niente meno che La vita in tempo di pace di Francesco Pecoraro. Di seguito la sinossi del romanzo:

“L’ingegner Ivo Brandani è sempre vissuto in tempo di pace. Quando il libro comincia, il 29 maggio 2015, Ivo ha sessantanove anni, è disilluso, arrabbiato, morbosamente attaccato alla vita. Lavora per conto di una multinazionale a un progetto segreto e sconcertante, la ricostruzione in materiali sintetici della barriera corallina del Mar Rosso: quella vera sta morendo per l’inquinamento atmosferico. Nel limbo sognante di un viaggio di ritorno dall’Egitto, si ricompongono a ritroso le varie fasi della sua esistenza di piccolo borghese: la decadenza profonda degli anni Duemila, i soprusi e le ipocrisie di un Paese travolto dal servilismo e dalla burocrazia, il sogno illusorio di un luogo incontaminato e incorruttibile, l’Egeo. E poi, ancora indietro nel tempo, le lotte studentesche degli anni Sessanta, la scoperta dell’amore e del sesso, fino ad arrivare al mondo barbarico del dopoguerra, in cui Brandani ha vissuto gli incubi e le sfide della prima infanzia. Chirurgico e torrenziale, divagante e avvincente, “La vita in tempo di pace” racconta, dal punto di vista di un antieroe lucidissimo, la storia del nostro Paese e le contraddizioni della nostra borghesia: le debolezze, le aspirazioni, gli slanci e le sporcizie, quel che ci illudevamo di essere e quel che alla fine, nostro malgrado, siamo diventati.”
Buona lettura.

Il Team di Associazione PuntoUno

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...