Fiabe in Musica, un sabato sera per tutta la famiglia – Punto per Punto

Fuoco Danzante

Che bella serata!
Di solito sono scettica e non mi lascio coinvolgere con facilità nelle
proposte un po’ alternative delle mie colleghe. Questa volta, però, ho voluto esserci.
È un sabato di poggia, nel tardo pomeriggio. L’incontro in Associazione PuntoUno è aperto alle famiglie con bambini di ogni età.
Quando arrivo nella sede di via Martinetti 28, con Jacopo e Caterina, trovo una bella atmosfera ad accoglierci. Tanti bambini attendono che qualcosa succeda, poi c’è Luz con i suoi strani strumenti musicali.
La serata si accende e veniamo cullati dalle calde note di un piccolo flauto, lungo poco più di 10 centimetri. Le parole di Luz ci accompagnano attraverso le avventure del piccolo Caio, del Re e dei Taliti, mostriciattoli che vivono rintanati su un’isola in mezzo al mare. Parole e suoni s’intrecciano perfettamente in una trama fantastica.
I bambini ascoltano affascinati: si sdraiano sui tappeti e sui cuscini, cercando la posizione più comoda per godere al massimo di questo magico momento.
Gli adulti sorridono, rilassati e divertiti dalle novelle inventate da Luz. Ascoltare
qualcuno che narra una fiaba è un bellissimo regalo. Riaccende il ricordo dei racconti della buonanotte scanditi dalla voce della mamma e della nonna.
I canti si susseguono, gli strumenti si alternano, un bimbo si alza e balla, completamente
immerso nelle immagini create dalle canzoni di Luz.
Altre parole, altre emozioni: è la volta della simpatica tartaruga che impiega sei mesi a raggiungere la casa della strega, per farsi dire la parola magica che permetterà a tutti gli animali di assaggiare i frutti dell’albero magico.
Ci crogioliamo ancora un po’ in questa piacevole atmosfera, condividiamo l’unicità dell’esperienza, mangiamo qualcosa e conosciamo chi viene in Associazione PuntoUno per la prima volta. Una mamma si avvicina dicendo che è come se, questa sera, avesse trovato una perla in un’ostrica. Ha ragione: è un momento prezioso.
E l’incantesimo non si spezza. Mentre scrivo queste righe, mio figlio ascolta il CD delle canzoni di Luz, canta con sua sorella e dice al suo papà: “Se fossi venuto anche tu, ti sarebbe piaciuto molto”.

Rachele & il Team di Associazione PuntoUno

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...